Albergo del cuore
Etica
dell’inclusione
al 100%

Sostenibilità, accessibilità e inclusione lavorativa: tutto questo nel nuovo Albergo del Cuore della cooperativa sociale San Vitale.

A fine 2023 aprirà a Ravenna l’Albergo del Cuore, un luogo in cui ogni persona attraverso il proprio sguardo possa sperimentare il bello del territorio e vivere
il patrimonio artistico della città di Ravenna.

Il nostro albergo è progettato per garantire una permanenza di qualità a tutti i turisti anche a chi ha disabilità o esigenze particolari. Ciò significa andare oltre la semplice realizzazione di una “struttura fisicamente accessibile” e abbracciare il concetto di “ospitalità accessibile”, che si realizza attraverso un’accoglienza senza stereotipi, prevede servizi personalizzati e spazi che garantiscano a tutti la massima fruibilità senza rinunciare al design.
L’Albergo del Cuore sarà inoltre un’impresa formativa dedicata all’inclusione lavorativa di persone con disabilità che attraverso le attività di reception, lavanderia, riassetto delle stanze e bar acquisiscono sicurezza e competenze utili a raggiungere l’indipendenza nella vita di tutti i giorni.

La Cooperativa San Vitale

Opera da oltre trent’anni nel territorio ravennate per dare risposta ai bisogni delle persone disabili e svantaggiate attraverso servizi educativi, formativi e di inserimento lavorativo.

L’inclusione inizia dal Cuore

Nel 2019 abbiamo rilevato un immobile nel centro storico di Ravenna, un tempo conosciuto come I Cherubini, che riversava in stato di abbandono. Abbiamo sognato un grande progetto per garantire a tutti, anche ai più fragili, il diritto ad una vacanza libera da pensieri ed ostacoli.

Un Albergo in grado di mettere a valore le caratteristiche uniche di ciascuno, come fossero tante piccole tessere di
mosaico

Come sarà l’albergo?

L’Albergo del Cuore sarà un albergo con comfort e servizi di alto livello. Nell’ottica di proporre un’offerta innovativa e adatta alle esigenze di tutte le persone che visitano la nostra città, l’Albergo sarà certificato come “bike hotel” e disporrà inoltre di una stanza condivisa con più letti completamente indipendenti disponibili a tariffe vantaggiose.

Ambienti interni sostenibili,
accessibili, unici.

L’Albergo del Cuore proporrà soluzioni e dispositivi che garantiscano la massima fruibilità degli spazi e il miglior comfort a persone con difficoltà motorie, non udenti, ipovedenti e famiglie con bambini autistici. Gli allestimenti interni saranno in gran parte realizzati utilizzando materiali naturali sostenibili e prodotti in maniera artigianale da Reverse IN, laboratorio che la cooperativa sociale Reverse gestisce all’interno della Casa Circondariale di Verona.

Il recupero dell’immobile prevede la ristrutturazione totale dell’edificio con un intervento di alto pregio architettonico.

L’avvio dell’Albergo contribuirà alla rigenerazione del Quartiere Farini adiacente alla Stazione FS di Ravenna e alla Rocca Brancaleone.

La struttura è progettata per avere un basso impatto ambientale in termini di consumi energetici e dei materiali utilizzati per l’allestimento.

La corte interna ospiterà un vero e proprio giardino nascosto e un orto sospeso per aumentare la capacità di raffrescamento dell’immobile. Gli allestimenti interni saranno realizzati anche con materiale di recupero.

Il servizio di bar e ristorazione, così come la rivendita di prodotti alimentari provenienti dal nostro territorio, saranno aperti al pubblico e ospiteranno attività formative e corsi per associazioni, gruppi e scuole.

Impatto sul territorio. La comunità nel cuore.

Le attività di inserimento lavorativo dell’Albergo coinvolgeranno direttamente circa:

Il servizio di officina e deposito biciclette della Velostazione “Ve.Ra.” impiega:

Il settore agricolo sociale fornisce i prodotti ortofrutticoli biologici utilizzati dal bistrot e in vendita nello shop dell’Albergo. La nostra azienda agricola impiega: